Natural Logic, verso una teoria integrata della decisione

E-mail Stampa PDF
AddThis

Natural Logic, verso una teoria integrata della decisione.MATERA – “L'idea ansiogena di una razionalità perfetta è al tramonto. Lascia il posto all'idea sostenibile di una razionalità autoregolativa, esoregolativa, consapevole della propria incompiutezza, disponibile all'ascolto del non razionalizzabile”. Di questo sono convinti Mauro Maldonato e Silvia Dell'Orco, autori del libro fresco di stampa “Natural Logic. Exploring Decision and Intuition” (Sussex Academic Press, 2011), presentato a Matera in questi giorni nel contesto delle iniziative della Settimana Internazionale della Ricerca.

L'obiettivo del libro -hanno spiegato gli Autori - è di considerare l'importanza dell'intuizione e della logica naturale nel processo decisionale umano. Nella vita di tutti i giorni le persone formulano frequentemente giudizi e prendono decisioni senza utilizzare in modo esplicito tutte le informazioni rilevanti disponibili provenienti dall'ambiente circostante e dalla loro memoria.

“Il processo decisionale - dice Maldonato - è fortemente condizionato da rappresentazioni e percezioni distorte del rischio; variabili di questo tipo, generate da fattori caotici, mobili e fluttuanti, rendono infatti altamente improbabili risposte ottimali. Al di là dei dati obiettivi a disposizione (informazioni statistiche su avversità, concorrenti, incidenti e così via) vi sono anche fattori soggettivi e interindividuali che incidono sulla decisione”.

“Le asimmetrie tra i modelli della scelta razionale e i comportamenti concreti delle persone – aggiunge Dell'Orco – si possono spiegare con la presenza di regole di razionalità e criteri di scelta informali, determinati dall'interferenza di elementi cognitivi e di contesto nella valutazione del problema e delle informazioni disponibili”.

Inoltre, anche se le persone risultano consapevoli di dettagli e di circostanze, non sembrano analizzare necessariamente l'informazione a loro disposizione in maniera approfondita e nemmeno elaborarla in maniera esplicita e logica prima di prendere una decisione. Al contrario, le persone spesso “vanno dietro” alla prima risposta che passa loro per la testa, che è generalmente una sensazione immediata, un'idea spontanea, o un'emergenza improvvisa di un senso di “sapere cosa fare”, o di quale sia la scelta migliore.

Questo processo di risposta intuitivo e immediato avviene tipicamente senza sforzo apparente e quando le persone vengono interrogate sulle decisioni prese, spesso non riescono a spiegare il perché di queste scelte. Le persone tendono infatti a fidarsi delle proprie intuizioni così frequentemente semplicemente perché si trovano a loro agio in queste dinamiche. In effetti, l'intuizione sembra soddisfare i bisogni del processo decisionale in numerose situazioni. In aggiunta, vi è oggi evidenza scientifica che l'intuizione delle persone può battere i processi intenzionali di pensiero in alcune situazioni specifiche.

Del resto, sembrerebbe che da un punto di vista evolutivo la rapidità con cui l'informazione viene elaborata risulti più importante della precisione delle nostre inferenze logiche. Ma allora, la razionalità è o non è una caratteristica del genere umano? E' un vero dilemma, che l'umanità si porta dietro da millenni. Ma oggi, come dimostrano gli studi scientifici degli ultimi trenta anni, si è sempre più convinti che la gran parte degli individui adottano inconsapevolmente regole diverse da quelle della razionalità formale: “la razionalità ideale è solo un ideale”, affermano gli Autori.

In questo libro interessante e piacevole (per chi non ha problemi con l'inglese) i processi decisionali vengono affontati in un'ottica integrazionale che si fa forte dell'apporto delle diverse discipline, fra le quali spiccano l'economia, la medicina e il management: i concetti di “euristica” e di “errore” attraverso i quali la psicologia dei processi decisionali ha chiarito come le strategie, i modelli e i “cortocircuiti” cognitivi ai quali le persone ricorrono nel valutare le situazioni si trovino esposti a errori frequenti e significativi, sono determinanti.

Mauro Maldonato

Mauro Maldonato è medico psichiatra e insegna all'Università della Basilicata. E' stato visiting professor in numerose università europee e americane. Il suo campo di ricerca include le neuroscienze cognitive, con una particolare attenzione ai processi decisionali, alla coscienza e alla “ricerca sulla ricerca”.

Silvia Dell'Orco

Silvia Dell'Orco è dottoranda all'Università di Macerata. Svolge ricerca nel campo della psicologia del ragionamento, dei processi decisionali e della neuroeconomia. E' nel gruppo di ricerca della Duke University ed è autore di diversi studi sulle più prestigiose riviste scientifiche.

Il libro:

Maldonato M., Dell'Orco S., Natural Logic. Exploring decision and Intuition, Sussex Academic Press, 2011

Ultimo aggiornamento Domenica 16 Ottobre 2011 10:17  

Alzheimer: diagnosi precoce con reti neurali artificiali; il nuovo libro di Marco Mozzoni.La popolazione invecchia e quest’anno saranno 35 milioni i malati di Alzheimer nel mondo. Una cifra di molto superiore alle previsioni, tanto da far parlare Lancet Neurology di "sfida globale del XXI secolo". Sul tema della diagnosi precoce di questa complessa malattia neurodegenerativa è in questi giorni in libreria, fresco di stampa, "Alzheimer: come diagnosticarlo precocemente con le reti neurali artificiali" (Franco Angeli Edizioni, 2010).

 

BRAINFACTOR - TESTATA SCIENTIFICA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI MILANO
N. 538 DEL 18/9/2008 - DIRETTORE RESPONSABILE: MARCO MOZZONI - ISSN 2035-7109

COPYRIGHT © 2013 BRAINFACTOR Cervello e Neuroscienze - Tutti i diritti riservati

TESTATA REGISTRATA

ISSN 2035-7109 - TESTATA REGISTR. TRIBUNALE MILANO N. 538 18/9/2008 Direttore Responsabile Marco Mozzoni - Colophon - Lab Uni Bicocca

Redazione Centrale

REDAZIONE DI ROMA
V.le Repubbliche Marinare 8 int.14
00121 ROMA - Tel. 06-5615627
redazione@brainfactor.it

BrainFactor in CiteFactor

BFJ indexed

BrainFactor Journal è una rivista scientifica indicizzata in Google Scholar.
BrainFactor Journal è una rivista scientifica indicizzata nella Directory of Open Access Journals DOAJ.
BrainFactor Journal indicizzato in Doaj e in Google Scholar
ANNO 2013
Vol 5 Issue 4 - "Disagio"
Vol 5 Issue 3 - "Neuroetica"
Vol 5 Issue 2 - "Morale"
Vol 5 Issue 1 - "Legge professioni"
ANNO 2012
Vol 4 Issue 5
Vol 4 Issue 4 - "Sinp 2012" (Lab)
Vol 4 Issue 3
Vol 4 Issue 2 - "Neuroni specchio"
Vol 4 Issue 1 - "Alfabeto cervello"
ANNO 2011
Vol 3 Issue 2 - "Integrazionale"
Vol 3 Issue 1 - "Agenda cervello"

PARTNER

Brain Awareness Week 2013 - Dana Foundation Partner

Dana Foundation
BAW 2013 Partner

Università di Verona - Infinitamente 2014

Università di Verona
Infinitamente 2014

European Commission - European Researcher's Night 2009 - Associated Event

European Commission
ERN Associated Event

B.R.A.I.N. Basic Research And Integrative Neuroscience - Università di Trieste

Università di Trieste
Centre for Neuroscience

Provincia di Milano - Imprese Creative

Provincia di Milano
Imprese Creative

B Connect !

B CONNECT! Stai connesso! Entra nella piattaforma collaborativa...

© Copyright

BrainFactor (ISSN 2035-7109) è una Testata giornalistica scientifica registrata al Tribunale di Milano al N. 538 del 18/9/2008. Direttore Responsabile: Marco Mozzoni. E' consentito riprodurre articoli di BrainFactor esclusivamente alle seguenti condizioni: indicando la testata BrainFactor, il titolo dell'articolo, il nome dell'autore, il link attivo alla pagina di brainfactor.it su cui è pubblicato; senza alcuna modifica. Oppure usando l'apposito servizio di feed automatici. Salvo diverse indicazioni più restrittive di Copyright indicate in calce ai rispettivi articoli e/o pagine della Testata. Attenzione: ogni abuso sarà perseguito nei termini di Legge.

Creative Commons License


Università degli Studi di Milano Bicocca - Laboratorio di Comunicazione Giornalistica (Marco Mozzoni)

Inside...

BF 24 All News

Scuola Filosofica www.scuolafilosofica.com
Integrational Mind Labs
GIALLO CRIMINALE
BAW 2012
Brain Awareness Week 2012: "L'Alfabeto del Cervello" BrainFactor, SIN, DNTB, Dana

Agenda Cervello

Mozzoni M, Giladrini A (a cura di), L'Agenda del Cervello, con prefazione del Prof. Antonio Federico, Presidente della Società Italiana di Neurologia (SIN), BrainFactor Publishing, Milano 2011
MINDset 2011
Milano 28 Ottobre 2011, ore 18:00 alla Casa della Cultura Via Borgogna 3 - MM San Babila Presentazione del libro: FENOMENOLOGIA DELLA SCOPERTA
Milano 28 Ottobre 2011, ore 18:00 alla Casa della Cultura Via Borgogna 3 - MM San Babila Presentazione del libro: FENOMENOLOGIA DELLA SCOPERTA

Le interviste

Parlano i protagonisti: Montalcini, Bentivoglio, Umiltà, Caramazza, Gallese, Vallortigara, Jacob, Pascolo, Boella, Franzini, Turatto, Sartori, Pietrini, Berlucchi, Soddu, Massimini, ...

Parlano i protagonisti:
Levi-Montalcini, Bentivoglio, Umiltà, Caramazza, Gallese, Vallortigara, Jacob, Pascolo, Boella, Franzini, Turatto, Sartori, Pietrini, Berlucchi, Soddu, Massimini, Bonfanti, Stracciari, Da Re, Pizzolato...

BRAINFACTOR Research © 2013

SHARE


BRAINFACTOR - TESTATA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI MILANO N. 538 DEL 18/9/2008 - ISSN 2035-7109 - DIRETTORE RESPONSABILE: MARCO MOZZONI